SCUTARI – DON GJERGJ SIMONI

Don Gjergj Simoni – Seminario di Scutari – Albania – 2017.

 

SCUTARIGjergj Simoni nasce l’8 Dicembre nel 1933, fratello di Zef Simoni,l’ autore del libro “Luci nella Tenebra”, diventato vescovo dopo la caduta del regime.

Per vivere lavora come operaio all’idrocentrale di Vau Dejes. Tra il 1946 e il 1950 la polizia occupa l’arcivescovado, Gjergj e suo fratello, Zef, si mettono d’accordo con il vescovo per nascondere oggetti importanti del palazzo. Per 2 mesi Gjergj, di notte, riempie 2 sacchi e li porta a casa per sotterrarli nel giardino. Sotterra ostensori, calici, vesti sacre, stole e 10 sacchi di libri, tra cui i suoi scritti e quelli delfratello.

Un giorno la polizia perquisisce la casa e, scavando nel giardino, trova tutto il materiale. Viene arrestato il 27 settembre del 1976,  5 settimane dopo suo fratello.

Nel maggio del 1977 viene trasferito a Ballsh, dopo di che nel 1982 viene portato a Qafa e Barit. Tre – quattro mesi più tardi è la volta del carcere di Spaç, dove si trova anche Ernest Troshani, oggi cardinale. Nel carcere di Spaç, durante la detenzione, apprende la morte di Hoxha, dopo di che viene liberato. Il 20 Aprile del 1991 diventa prete e celebra la sua prima messa una settimana dopo. Oggi Don Gjerji vive a Scutari e della sua famiglia è rimasta solo la sorella, dopo la morte di sua mamma e del fratello Zef.